domenica 24 gennaio 2021

24/01/2021: Essere testimoni e annunciatori del Vangelo. (cf. Mc 16,15)

24/01/2021: Essere testimoni e annunciatori del Vangelo. (cf. Mc 16,15)

Buona domenica.

La Parola ci sprona ad essere creativi e generosi, a prendere l’iniziativa a favore di chiunque, a gettare ponti anche verso chi non ci è amico, come Gesù stesso ha detto ed ha fatto. Ci richiede la capacità di uscire da noi stessi, per essere così anche testimoni credibili della nostra fede.

(Fonte: Commento alla Parola di Vita «Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti»)

sabato 23 gennaio 2021

23/01/2021: Che la Parola sia la luce del mio cammino. (cf. Sal 119,105)

23/01/2021: Che la Parola sia la luce del mio cammino. (cf. Sal 119,105)

Buon fine settimana.

Una delle ultime pagine di Diario, il 2 agosto 2004, testimonia la sintesi della spiritualità che Chiara ha raggiunto seguendo questa via: «si vive la Parola completamente vivendo Gesù Abbandonato e cioè l’Altro o l’altro perché vivere il Vangelo non è che ripetere in terra la vita della Trinità».  [...] «Non bisogna vedere chi la commenta ma ciò che è commentato. E dobbiamo nutrirci continua-mente della parola perché è “lampada per i miei passi” e “luce sul mio cammino”»96. Ed è proprio il Vangelo che ella ha voluto lasciare come la sua eredità più vera: «Avverto nell’anima un pensiero che ritorna: “Lascia a chi ti segue solo il Vangelo. Se così farai, l’Ideale dell’unità rimarrà. Ciò che resta e resterà sempre è il Vangelo, che non subisce l’usura del tempo: ‘Passeranno i cieli e la terra, ma le mie parole non passeranno’ (Mt 24, 35)”.Se così farà, l’Opera di Maria rimarrà nel mondo veramente come altra Maria: tutto Vangelo, nient’altro che Vangelo, e, poi-ché Vangelo, non morirà».

(Fonte: Citazione di Chiara Lubich dall'introduzione al libro: Parole di Vita - Fabio Ciardi)

venerdì 22 gennaio 2021

22/01/2021: Essere benevoli gli uni verso gli altri. (cf. Ef 4,32)

22/01/2021: Essere benevoli gli uni verso gli altri. (cf. Ef 4,32)

Buona giornata.

Benevolenza: volere il bene dell’altro. È “farsi uno” con lui, accostarlo essendo vuoti completamente di noi stessi, dei nostri interessi, delle nostre idee, dei tanti preconcetti che ci annebbiano lo sguardo, per addossarci i suoi pesi, le sue necessità, le sue sofferenze, per condividere le sue gioie. È entrare nel cuore di quanti accostiamo per capire la loro mentalità, la loro cultura, le loro tradizioni e farle, in certo modo, nostre; per capire veramente quello di cui hanno bisogno e saper cogliere quei valori che Dio ha disseminato nel cuore di ogni persona. In una parola: vivere per chi ci sta accanto.

(Fonte: www.centrochiaralubich.org - Commento alla Parola di Vita: Siate benevoli gli uni verso gli altri, misericordiosi, perdonandovi a vicenda come Dio ha perdonato a voi in Cristo -  Chiara Lubich)

giovedì 21 gennaio 2021

21/01/2021: Ecco, Signore, io vengo per fare la tua volontà. (39/40,8)

21/01/2021: Ecco, Signore, io vengo per fare la tua volontà. (39/40,8)

Buona giornata.

Anche questa è una delle parole che mette più in evidenza l’aspetto controcorrente del Vangelo, in quanto si contrappone alla nostra tendenza più radicata: cercare la nostra volontà, seguire i nostri istinti, i nostri sentimenti. Questa Parola è anche una delle più urtanti per l’uomo moderno. Viviamo nell’epoca dell’esaltazione dell’io, dell’autonomia della persona, della libertà come fine a se stessa, dell’autosoddisfazione come realizzazione dell’individuo, del piacere considerato come il criterio delle proprie scelte ed il segreto della felicità. Ma conosciamo anche le conseguenze disastrose a cui questa cultura conduce. Orbene, a questa cultura fondata sulla ricerca della propria volontà, si contrappone quella di Gesù, totalmente orientata al compimento della volontà di Dio, con gli effetti meravigliosi che Egli ci assicura. Cercheremo allora di vivere la Parola di questo mese scegliendo anche noi la volontà del Padre, facendone cioè, come ha fatto Gesù, la norma ed il movente di tutta la nostra vita.

(Fonte: www.centrochiaralubich.org - Commento alla Parola di Vita: Ecco, io vengo a fare la tua volontà - Chiara Lubich)

mercoledì 20 gennaio 2021

20/01/2021: Fare del bene. (Mc 3,4)

20/01/2021: Fare del bene. (Mc 3,4)

Buona giornata.

Se ci sentiamo bersagliati dall’odio o dalla violenza, in balia della prepotenza, conosciamo già l’atteggiamento che Gesù ci ha indicato: dobbiamo amare i nemici, fare del bene a chi ci odia, benedire chi ci maledice, pregare per chi ci maltratta. Occorre partire al contrattacco e vincere l’odio con l’amore. In che modo? Amando noi per primi. E stare attenti a non “odiare” nessuno, neanche in maniera nascosta o sottile. Perché, in fondo, questo mondo che rifiuta Dio, ha bisogno di Lui, del suo amore, ed è capace di rispondere al suo richiamo. In conclusione, come poter vivere questa Parola di vita? Essendo felici di scoprirci degni dell’odio del mondo, garanzia di seguire più da vicino Gesù, e mettere, a fatti, amore là, proprio là, dove l’odio scaturisce.

(Fonte: www.focolare.org - Commento alla Parola di Vita: Sarete odiati da tutti per causa del mio nome - Chiara Lubich)

martedì 19 gennaio 2021

19/01/2021: Affidarsi alla misericordia di Dio.

19/01/2021: Affidarsi alla misericordia di Dio.

Buona giornata.

In una letterina datata 1945, Chiara confida: “Anch’io cado e spesso e sempre. Ma quando alzo lo sguardo a Lui che vedo incapace di vendicarsi perché è fisso in croce per eccesso di Amore, mi lascio accarezzare dalla Sua Infinita Misericordia e so che quella sola ha da trionfare in me. A che sarebbe Lui infinitamente Misericordioso? A che? Se non fosse per i nostri peccati? E in uno slancio vitale, che rivela la sua scelta originaria e la sua consacrazione a Dio nel suo abbandono, Chiara esclama: “Vorrei testimoniare al mondo che Gesù Abbandonato ha riempito ogni vuoto, ha illuminato ogni tenebra, ha accompagnato ogni solitudine, ha annullato ogni dolore, ha cancellato ogni peccato”.

(Fonte: www.focolare.org - Chiara Lubich: amore e misericordia, un nesso inscindibile)

lunedì 18 gennaio 2021

18/01/2021: Vivere ed operare per l’unità dei cristiani.

18/01/2021: Vivere ed operare per l’unità dei cristiani.

Buona settimana.

il comandamento nuovo di Gesù, “…che vi amiate gli uni gli altri come io vi ho amato” (Gv 13,34), indica la misura dell’amare. Quel “come” significava “dare la vita fino ad esser pronti a morire per l’altro”, come fece Cristo. Iniziarono così i primi focolarini a vivere nell’amore reciproco, stipulando fra loro quel patto di unità che costituisce “l’esordio del particolare stile di vita che lo Spirito Santo proponeva: uno stile comunitario”.

(Fonte: www.focolare.org - Operare per realizzare l’unità - Maria Voce all'Angelicum di Roma)

In evidenza

24/01/2021: Essere testimoni e annunciatori del Vangelo. (cf. Mc 16,15)

24/01/2021:  Essere testimoni e annunciatori del Vangelo. (cf. Mc 16,15) Buona domenica. La Parola ci sprona ad essere creativi e generosi, ...