mercoledì 28 ottobre 2020

28/10/2020: Mettere in rilievo le capacità degli altri.

28/10/2020: Mettere in rilievo le capacità degli altri.

Buona giornata.

[…] Spiritualità della comunione significa (…) capacità di sentire il fratello (…) come ‘uno che mi appartiene’, per saper condividere le sue gioie e le sue sofferenze, per intuire (…) e prendersi cura dei suoi bisogni (…).

Spiritualità della comunione è pure capacità di vedere innanzitutto ciò che di positivo c’è nell’altro, per accoglierlo (…) come dono di Dio: un “dono per me” (…)

(Fonte: Gen’s 1-2013 – Ciò di cui il mondo ha bisogno)


martedì 27 ottobre 2020

27/10/2020: Superare il nostro egoismo.

27/10/2020: Superare il nostro egoismo.

Buona giornata.

Gesù dice: "Se qualcuno vuol venire dietro a me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua". La prima cosa da fare è dunque rinnegare se stessi, attraverso l’esercizio di tutte le virtù. Quando io incontro un prossimo devo amarlo. Può darsi però che sia stanca o non abbia voglia. Allora bisogna superarsi e buttarsi ad amare con tutto il cuore, con tutta l’anima anche quel fratello. Altre volte invece ci può arrivare una tentazione. Allora bisogna vincerla, senza scendere a compromessi. Occorrono tutti questi tagli del nostro io – del nostro egoismo, della nostra impurità, della nostra impazienza… – per vivere le virtù. Questo è un primo modo di essere seguaci di Gesù abbandonato.

(Fonte: www.indaco-torino.net)

lunedì 26 ottobre 2020

26/10/2020: Essere portatori di gioia.

26/10/2020: Essere portatori di gioia.

Buona settimana.

«[...] c'è una ragione perché, nonostante tutte le difficoltà, noi dobbiamo essere sempre nella gioia. È la vita cristiana presa sul serio che porta a questo. Per essa Gesù vive con pienezza dentro di noi e con lui non possiamo non essere nella gioia. È lui la sorgente della vera gioia, perché dà senso alla nostra vita, ci guida con la sua luce, ci libera da ogni timore sia per quanto riguarda il passato come per quanto ancora ci attende, ci dà la forza per superare tutte le difficoltà, tentazioni e prove che possiamo incontrare».

La gioia del cristiano non è il semplice ottimismo, o la sicurezza del benessere materiale, o l’allegria di chi è giovane e in buona salute. È piuttosto frutto dell’incontro personale con Dio nel profondo del cuore.

(Fonte: C. Lubich, Invito alla gioia, in «Città Nuova», 31 (1987/22), p. 11.)

domenica 25 ottobre 2020

25/10/2020: Puntare all'essenziale.

25/10/2020: Puntare all'essenziale.

Buona domenica.

L’amore reciproco è essenziale per noi, affascinati come siamo dal concetto e dalla realtà della fraternità cui possiamo dar corpo.L’amore reciproco è certamente impegnativo. Se io amo veramente mio fratello, voglio il suo bene.Non bastano le buone maniere, le belle parole, i sorrisi…Occorre arrivare alla stima reciproca, tanto da potersi aiutare mettendo in rilievo sia i lati positivi dell’altro, per incoraggiar-lo, per spronarlo, e, con estremo amore, anche quelli meno brillanti, per aiutarci a fare meglio.

(Fonte: www.antoniomariabaggio.it)

sabato 24 ottobre 2020

24/10/2020: Sentire nostra la vita dei fratelli.

24/10/2020: Sentire nostra la vita dei fratelli.

Buon fine settimana.

[…] Ma chi può darci un cuore così grande, chi può suscitare in noi una tale benevolenza da farci sentire vicini – prossimi – anche coloro che sono più estranei a noi, da farci superare l'amore di sé, per vedere questo sé negli altri?  E' un dono di Dio, anzi è lo stesso amore di Dio che "è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato".[...]

(Fonte: Centro Chiara Lubich - Commento alla Parola di Vita del mese di Ottobre 1999 - Amerai il prossimo tuo come te stesso. (Mt 22,39))

venerdì 23 ottobre 2020

23/10/2020: Costruire rapporti di solidarietà.

23/10/2020: Costruire rapporti di solidarietà.

Buona giornata.

[…] l’amore non si lascia limitare. […] […] Sono molti i modi con i quali si cerca di offrire sostegno e conforto: con la preghiera prima di tutto; con una telefonata, un messaggio WhatsApp, una mail…, perché nessuno si senta solo, quelli che sono a casa, ma anche gli ammalati e quanti si prodigano per curare, consolare, accompagnare coloro che subiscono le conseguenze di questa situazione. E poi ci sono messaggi di solidarietà che ci aiutano a spalancare il cuore anche oltre l’emergenza coronavirus, come quello dei giovani in Siria che, nonostante le loro drammatiche condizioni, trovano la forza di pensare a noi in Italia. Sono i giovani a insegnarci che queste esperienze condivise sui social media si possono moltiplicare, perché anche il bene può essere contagioso.

(Fonte: www.centrochiaralubich.org - Radicarsi nel presente)


giovedì 22 ottobre 2020

22/10/2020: Agire in spirito di servizio verso tutti.

22/10/2020: Agire in spirito di servizio verso tutti.

Buona giornata.

[…] Paolo e gli altri naufraghi sperimentano l’umanità calda econcreta di una popolazione non ancora raggiunta dalla lucedel Vangelo. È un’accoglienza non frettolosa e impersonale, mache sa mettersi al servizio dell’ospite, senza pregiudiziculturali, religiosi o sociali. Per realizzarla èindispensabile il coinvolgimento personale e dell’interacomunità. [...]

(Fonte: Commento alla Parola di Vita: «Ci hanno trattati con rara umanità». - Letizia Magri)

In evidenza

28/10/2020: Mettere in rilievo le capacità degli altri.

28/10/2020:  Mettere in rilievo le capacità degli altri. Buona giornata. […] Spiritualità della comunione significa (…) capacità di sentire ...